Astigiani 22 presentato in università nel ricordo di Luciano Nattino

Pubblicato il Pubblicato in galleria foto, rivista

Un commosso applauso in ricordo di Luciano Nattino ha aperto ieri pomeriggio la presentazione della rivista Astigiani, nell’aula magna del Polo Universitario. Giunta al numero 22, è edita dall’omonima associazione di cui Nattino era presidente fin da aprile 2014. Il direttore Sergio Miravalle ha sfogliato insieme al pubblico le pagine dedicate alla vita e alle opere del regista scomparso lo scorso 30 novembre, con le testimonianze di chi ha percorso un importante tratto di vita e di carriera. È il caso degli attori Antonio Catalano e Massimo Barbero, intervenuti durante la presentazione per portare il loro personale ricordo di Luciano Nattino.

 

 

«Seguendo la sua ispirazione – ha detto Miravalle – Astigiani prosegue e guarda avanti.» Uno sguardo ai servizi del numero di dicembre, dalla storia di copertina che consente di riscoprire un’eccellenza come l’Istituto di Enologia, al primo volo di un aeroplano sopra Asti, per arrivare a una parentesi più leggera con il resoconto fotografico del Bagna Cauda Day di fine novembre. Durante la presentazione, i vincitori del concorso Instagram Bagna Cauda Clic sono stati premiati con una cantinetta offerta dal Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato. Ha strappato più di un sorriso la protagonista della foto vincitrice, Sofia di Voghera, che al microfono ha spiegato di avere dieci anni e di mangiare la bagna cauda da quando ne aveva sei.
La manifestazione vuole essere conviviale e ironica, ha sottolineato Miravalle, ma continua a portare avanti i suoi obiettivi di solidarietà. Il vicepresidente di Astigiani, Renzo Caracciolo, ha consegnato mille euro al presidente dell’Aisla Asti Vincenzo Soverino come frutto del Bagna Cauda Day 2016, edizione che aveva già contribuito alla ricostruzione delle aree del Centro Italia colpite dal terremoto. Quest’anno saranno invece devoluti 5.000 euro per la ricerca oncologica dell’Ospedale di Asti.

Dopo la proiezione del video con i ricordi di questa edizione, pubblicato anche su www.bagnacaudaday.it, la presentazione si è avviata verso la conclusione. Al sindaco di Asti Maurizio Rasero è stato chiesto di attivare un efficiente servizio di bike sharing, che, come raccontato dalla rubrica Verba Volant, non ha mai riscosso successo nella nostra città. Quindi il corista Gian Piero Pagano ha invitato il pubblico al tradizionale concerto di Santo Stefano della Corale di San Secondo (26 dicembre, ore 17 in Collegiata), cui è dedicata la rubrica Una vita per la musica. In chiusura, Astigiani ha offerto un brindisi di buon Natale con i vini del Consorzio Asti Docg e due panettoni da 5 chili realizzati da Davide Barbero.

Astigiani di dicembre è in vendita a 7 euro nelle edicole di Asti e provincia. Per chi preferisce riceverlo a domicilio, è possibile sottoscrivere l’iscrizione-abbonamento annuale a 30 euro, comprensivo di spese di spedizione, oppure a 50 euro come socio aderente per partecipare a ogni iniziativa culturale e promozionale della vita associativa. L’adesione da almeno 100 euro comprende l’iscrizione all’associazione Astigiani e la possibilità di ottenere gratis i numeri precedenti. Si può aderire a una nuova formula annuale al prezzo speciale di 25 euro con ritiro delle 4 copie direttamente in redazione in corso Alfieri, angolo via San Martino 2 (di fronte a Palazzo Mazzetti). La sede è aperta il martedì, giovedì e sabato dalle 15.30 alle 19.